Torta di Natale richiamata dal mercato: possibile presenza allergeni

torta di natale

Secondo richiamo di un prodotto dal mercato dall’inizio del nuovo anno: il Ministero dell Salute ha disposto il ritiro di una torta di Natale. Da quanto ha riferito il produttore, infatti, il prodotto potrebbe contenere alcuni allergeni. In particolare si tratterebbe di un ritiro precauzionale per la possibile presenza di proteine del latte per contaminazione crociata del prodotto.

Torta di Natale richiamata dal mercato

L’apposita sezione del sito del Ministero della Salute ha disposto l’immediato ritiro dagli scaffali dei supermercati di un lotto di torta di Natale. In particolare il prodotto era commercializzato con l’etichetta: “Facciamo festa con torta di Natale senza lattosio“. Il rischio diffuso dal produttore stesso del dolce riguarda la possibile presenza delle proteine del latte per contaminazione crociata del prodotto. Il ritiro è un atto puramente precauzionale: il prodotto è venduto senza glutine e senza lattosio. Per chiunque avesse intolleranze al latte è opportuno evitare il consumo del prodotto: si invitano quindi gli acquirenti a riportarlo nel punto vendita dove è stato acquistato. Tutti quelli che invece non hanno allergie possono tranquillamente consumarlo.

La data del richiamo è del 10 gennaio, ma il comunicato è stato diffuso da lunedì 13 gennaio. Il prodotto interessato, nel dettaglio, è venduto a marchio “Beli Freschi”, prodotto dalla ditta “Belli Freschi S.R.L.” nello stabilimento di via Savio, a Valbiano di Sarsina, in provincia di Forlì-Cesena.

Le confezioni del dolce sono da 350 grammi ciascuna, il numero di lotto è TNSL150320 e il termine minimo di conservazione è fissato al 15 marzo 2020.