Toscana 2020, Giani: da Uffizi a energia chiedo più autonomia

Xfi

Firenze , 28 gen. (askanews) - Un museo della Toscana Firenze, un'ora di storia toscana, finanziata dalla Regione, per i ragazzi delle medie. E, ancora, una legge sul brand Toscana, che resti qui il 50% degli incassi degli Uffizi. Sono alcune delle proposte di Eugenio Giani, candidato del centrosinistra alle prossime Regionali in Toscana. Per Giani, intervistato da Repubblica, si tratta semplicemente di applicare l'articolo 5 della Costituzione: "non è sovranismo ma forse socialismo municipale". "Anche sull'autonomia differenziata della Regione -continua Giani- voglio rilanciare come Toscana: non è giusto che i biglietti degli Uffizi costruiti dai toscani arricchiscano solo le casse statali, 50% deve servire a noi. E anche sull'energia: oggi la Toscana copre con energie rinnovabili il 50% del fabbisogno energetico attraverso la geotermia su cui voglio andare avanti, l'idroelettrico, eolico e fotovoltaico. Io vorrei arrivare al 70-80% da energie rinnovabili e costituire un'agenzia regionale che la gestisca ottenendo da Enel royalties peri Comuni».

E poi la tramvia: "la rete delle tramvie deve proseguire: a Firenze per me deve andare sotto al centro storico, ne parlerò con Nardella", annuncia Giani.