Toscana 2020, Giani: il Pd non cambierà la legge elettorale

Xfi

Firenze, 2 set. (askanews) - "Tranquillizzo la signora Ceccardi: il Pd non ha alcuna intenzione a 8 mesi delle elezioni di mettere mano al sistema elettorale". Così il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, ha risposto ai giornalisti, a margine di una conferenza stampa sul premio Boccaccio.

"Non sono -premette Giani- da dove se la sia tolta di testa questa idea la commissaria della Lega in Toscana. A me da presidente del consiglio regionale non risulta depositata nessuna proposta di legge per la modifica della legge elettorale, ho visto qualcosa sui giornali ma non è certo il gruppo del Pd che ha promosso una modifica della legge elettorale". Quanto all'eliminazione del ballottaggio, Giani ricorda: "io lo proposi un anno fa, allora mi sembrava il momento giusto per eliminarlo, ma ci fu una grande levata di scudi. Figuriamoci se lo ripropongo oggi a 8 mesi dalla scadenza elettorale".

"Io penso che la lega abbia agitato il tema perché è la Lega che ha paura se viene a votare con questo sistema elettorale perché sa che, rotto con il M5s, nel secondo turno non avrebbe più quell'effetto di concentrazione dell'elettorato che aveva con il clima politico di quando fu fatto il governo giallo-verde l'anno scorso", conclude Giani.