Toscana 2020, V. Colonna: Ceccardi sarebbe scelta rivoluzionaria

Xfi

Firenze , 22 gen. (askanews) - "E' vero che il mio nome ricorre tanto, ma non solo il mio. Si è parlato di altri sindaci e della mia carisisma amica Susanna Ceccardi, una grandissima donna che potrebbe rappresentare una scelta rivoluzionaria, con grandi capacità amministrative e che ora sta battagliando per l'Europa intera come europarlamentare". Così il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, in un'intervista a 50 Canale, sulla possibilità di essere il candidato per il centrodestra alla prossime regionali in Toscana. "Il nome arriverà solo dopo il voto emiliano, ma non è un ritardo che deve preoccupare. La nostra novità sarà il civismo. Mai in passato si è avuta una spinta così forte. Prima di me ce ne sono molti altri migliori di me. Se poi dovessero esservi delle congiunzioni astrali, e vi dovessi vedere anche qualcosa di serio, compatto e organizzato in cui io mi potessi rivedere, allora potrei essere io il candidato ma è un'ipotesi remota", ha aggiunto Vivarelli Colonna.

Quanto a Eugenio Giani, candidato del centrosinistra, "credo che sia una brava persona, non credo però che sia la persona che possa rilanciare la Toscana. Fa parte di un establishment obsoleto, che governa la nostra Regione sempre nella stessa maniera da 50 anni".