Toscana, accordo per nuovo pronto soccorso a Campostaggio

Xfi

Firenze , 15 gen. (askanews) - In seguito all'accordo di confine siglato tra Asl Sud Est e Asl Centro, la mobilità sanitaria dei cittadini dell'area fiorentina di confine verso la Asl Sud Est, e in particolare verso l'ospedale di Campostaggia, è incrementata, grazie anche a protocolli e procedure definite riguardanti, tra gli altri, l'Emergenza urgenza 118 Usl Centro, il Pronto soccorso di Campostaggia per i trasporti in emergenza e il trattamento di dialisi. Inoltre, i cittadini della zona Centro usufruiscono senza limiti e vincoli delle prestazioni di laboratorio e per quanto riguarda l'abbattimento delle liste di attesa, l'accordo garantisce loro lo stesso trattamento dei residenti della Valdelsa". Lo ha detto l'assessore alla Sanità, Stefania Saccardi, rispondendo a un'interrogazione dei consiglieri Simone Bezzini (Pd) e Serena Spinelli (gruppo Misto) per conoscere lo stato di attuazione dell'accordo tra Asl Sud Est e Asl Centro, sottoscritto nel 2017 per regolamentare i rapporti di confine e la mobilità sanitaria.

Nella sua risposta, l'assessore Saccardi ha evidenziato che l'afflusso di residenti dell'area fiorentina di confine verso l'ospedale di Campostaggia, in costante crescita dal 2017 al 2019, ha prodotto "alcune criticità strutturali, più che organizzative, la cui soluzione è diventata sostanziale, nella gestione degli accessi, in particolare al Pronto soccorso".