Toscana, Alberti: sfiducia a Saccardi per caso New Delhi

Xfi

Firenze, 24 set. (askanews) - New Delhi, l'opposizione in Consiglio regionale della toscana chiede la sfiducia all'assessore Saccardi, Alberti (Portavoce dell'opposizione): "Gravissimo non informare la popolazione per tre mesi. Saccardi e Rossi si prendano le loro responsabilità"

"Avevamo richiesto una comunicazione di Giunta a Saccardi sulla ormai nota vicenda del focolaio del super batterio New Delhi, a cui l'assessore, ci dicono, risponderà domani. Ma non è tanto la comunicazione all'aula, che avverrà, anche se con ritardo, quanto la mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini, e l'atteggiamento sprezzante nei confronti della vita stessa - spiega il Portavoce dell'opposizione, Jacopo Alberti - che ci ha spinti a presentare una mozione di sfiducia nei confronti di Saccardi ("Mozione di non gradimento", comma 2 art. 36 Statuto regionale). L'emergenza del super batterio è stata gestita male, con un ritardo di tre mesi sull'informazione alla popolazione, che potrebbe aver causato l'espandersi del focolaio e quindi l'aggravarsi della situazione e forse anche aver causato la morte di alcuni pazienti".

"Le misure d'emergenza all'interno degli ospedali, sono state probabilmente blande per gli operatori sanitari, visto che in quei tre mesi di silenzio i casi di contagio si sono verificati ugualmente e in numeri importanti. Ma c'è stata scorrettezza anche nei confronti dei i visitatori, tenuti all'oscuro e completamente ignari di poter essere portatori di un batterio potenzialmente mortale per i propri cari. Le misure d'emergenza sono state attivate solo dopo che la vicenda è arrivata sui giornali. Tutto questo - prosegue Alberti - è di una gravità assoluta. Non è solo una questione politica, è umana. Come possono, i cittadini, fidarsi di un assessore che tace loro sulla possibilità di un'epidemia così grave? Come possiamo, noi consiglieri, fidarci di ciò che viene detto in quest'aula, quando si è tenuta nascosta per tre mesi un'informazione che avrebbe potuto salvare delle vite? Non possiamo. Io non posso. Per questo - conclude Alberti - ho deciso di presentare la mozione di sfiducia nei confronti di Saccardi, e ringrazio i colleghi che l'hanno firmata insieme a me, e che sono sicuro, condividono le mie stesse preoccupazioni".