Toscana, Baldi passa Iv: qui chiaro indirizzo politico liberale

Xfi

Firenze, 19 nov. (askanews) - "Il Pd è un partito che rischia di smarrire fortemente la sua identità che invece aveva acquisito con la sua fondazione e poi in alcuni periodi della sua vita politica". Così il consigliere regionale Massimo Baldi motiva il suo passaggio a Italia Viva. "Adesso è un partito che negli ultimi tempi facevo fatica a dire cos'era, se una mi chiedeva 'il Pd è favorevole alla patrimoniale' non sapevo cosa rispondere. Potevo dire che io era contrario, ma coma era il Pd non lo sapevo. Invece in Italia Viva mi sembra che sia delineato in modo molto chiaro un indirizzo politico liberale, limpido, che combatte le disuguaglianze, ma non le imputa a questo presunto neo liberismo selvaggio di cui in Italia io non ho mai visto grandi tracce e immagine che le libertà degli individui e dei talenti debbano essere implementate e poi che crede nella solidarietà", conclude Baldi. Baldi si aggiunge a Stefano Scaramelli e Titta Meucci, oltre all'assessore regionale alla Sanità, Stefania Saccardi.