Toscana, i casi nel Comune di Radicofani hanno raggiunto il picco: i positivi sono circa una trentina

·1 minuto per la lettura
Radicofani contagi
Radicofani contagi

Il numero dei casi nel Comune di Radicofani, paese di circa 1100 abitanti situato nel senese, ha fatto registrare il suo picco. A fornire un quadro dettagliato della situazione è il sindaco Francesco Fabbrizzi che – riporta Adnkronos – ha reso noto che i casi rilevati sono circa una trentina. Questa impennata dei contagi, ha portato il primo cittadino a disporre, attraverso un provvedimento cautelativo, la chiusura delle scuole per due giorni.

Radicofani contagi, il sindaco Fabbrizzi: “Picchi così elevati non li avevamo mai raggiunti”

Il picco raggiunto dalla curva dei contagi, registrato nel Comune senese, non avrebbe mai raggiunto questi livelli – ha spiegato il sindaco Fabbrizzi. Ha poi aggiunto che, ad aver destato particolare attenzione è stato “l’aumento degli ultimi due giorni in cui abbiamo registrato 12 nuove positività, ma a breve confido che si possa vedere l’effetto dell’autoisolamento applicato dai cittadini su mio invito di 10 giorni fa”.

Radicofani contagi, “Solo 3 i casi positivi registrati tra le classi”

Per ciò che riguarda i contagi registrati in ambito scolastico, il primo cittadino di Radicofani ha informato che “sono solo 3 ad ora i casi positivi registrati tra nelle classi” mentre “i restanti sono legati a contatti all’interno di nuclei familiari”. Oltre alle scuole inoltre alcuni esercizi in autonomia “hanno limitato l’orario di apertura”.

Radicofani contagi, Giani: “Se c’è l’esigenza di misure restrittive, esse riguardino i non vaccinati per scelta”

Nel frattempo il presidente della regione Toscana Eugenio Giani, intervenuto alla trasmissione radiofonica “Un Giorno da Pecora” in onda su Radio 1, parlando delle restrizioni che dovrebbero essere introdotte a breve, ha dichiarato: “Oggi abbiamo un incontro importante col Governo, che ringrazio per aver accolto la nostra richiesta e da quello che leggo molto delle nostre proposte. Abbiamo chiesto che se c’è l’esigenza di misure restrittive esse riguardino solo i non vaccinati per scelta”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli