Toscana, casi più che triplicati in 7 giorni. Giani: “Per positività basta tampone rapido”

·2 minuto per la lettura
(Photo by Marco Cantile/LightRocket via Getty Images)
(Photo by Marco Cantile/LightRocket via Getty Images)

La Toscana deve fare i conti con la quarta ondata di Covid che sta dilagando nella regione. Il numero dei contagi giornalieri ha segnato un nuovo record: è più che triplicato nel giro di una settimana.

Lo scorso 22 dicembre, infatti, i casi erano stati 2.038 (su 43.963 test con un tasso di nuovi positivi del 4,64%). Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 7.304 nuovi casi su 56.064 test di cui 24.034 tamponi molecolari e 32.030 test rapidi. Il tasso di positività è salito a 13,03%.

GUARDA ANCHE: Covid in Europa: record di contagi per la variante Omicron

Per questo il governatore della regione Eugenio Giani ha firmato una nuova ordinanza che cambia i metodi di tracciamento usati fino ad ora. "L'ordinanza che ho firmato precisa le nuove modalità di diagnosi dei casi positivi e dei contatti stretti, le metodiche di tracciamento ed i criteri di fine isolamento e fine quarantena", ha specificato il presidente. 

Giani ha soppresso il test molecolare, facendo ricorso unicamente al rapido per valutare la positività: "In particolare, nel caso di positività del tampone antigenico rapido non si dovrà ricorrere alla successiva verifica col tampone molecolare: questo ridurrà drasticamente il numero di test richiesti, oltre a semplificare alcuni passaggi burocratici, legati per esempio al lavoro". 

GUARDA ANCHE: Covid-19, in Toscana completato 94% dei vaccini nella prima fase

L'ordinanza è valida a partire dal 29 dicembre, giorno in cui si riunisce la cabina di regia del Comitato tecnico scientifico. Nel frattempo il governatore ha lanciato un appello all'esecutivo: "In vista delle decisioni che prenderà domani, affinché vada verso quello che per il contrasto al Covid è ormai necessario: l'obbligo vaccinale o il lockdown per i non vaccinati, sul modello di quanto fatto in Austria e Germania".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli