Toscana, Casucci: per la Bekaert il tempo delle parole è finito

Xfi

Firenze, 19 set. (askanews) - "Il tempo delle parole è finito! Al di là dei colori e delle sigle dobbiamo muoverci ed agire a tutti i livelli, dal regionale a quello nazionale , il destino di 318 famiglie dipende dal sostegno economico della cassa integrazione e dalla necessità di trovare un percorso chiaro per la reindustrializzazione". Così, sulla Bekaert di Figline Valdarno, il consigliere regionale della Lega, Marco Casucci. "La cessazione dell'attività della Bekaert di Figline ha gettato nel dramma 318 lavoratori e le loro famiglie, ed è stata un duro colpo al mondo produttivo del Valdarno. Nello stabilimento lavoravano anche molte persone di San Giovanni, Montevarchi, Terranuova, Cavriglia e Castelfranco Piandiscò. Adesso l'annuncio che rimangono solo tre mesi alla data di scadenza della cassa integrazione, dramma che si somma al dramma. Solo i fatti possono fare la differenza".