Toscana, Ceccardi: vengo da famiglia partigiana, ma oggi 2020

Xfi

Firenze, 29 giu. (askanews) - "Francesco Ceccardi era il fratello di mio nonno paterno, ucciso sulla linea gotica nell'inverno del '44 ed un ricordo che tutta la mia famiglia si porta dentro. Mio padre ha fatto delle battaglie assieme all'Anpi intitolargli una strada. L'altro mio nonno materno fond un circolo Arci. E' storia comune a tanti toscani, ma oggi siamo nel 2020". Cos Susanna Ceccardi, candidata del centrodestra alle prossima Regionali in Toscana, racconta le origini anche partigiane della sua famiglia. "Io posso dare un giudizio storico. Probabimente nel 1944 sarei stata antifascista anch'io. Ma troppo facile a posteriori. Oggi, che la battaglia un'altra, i pericoli non sono il fascismo n il comunismo. Io credo che il tema sia tutt'altro: il futuro, il lavoro. Io mi ritengo post-ideologica. Quelle sono battaglia di retroguardia", conclude Ceccardi.