Toscana, Ciuoffo a Bruxelles per progetto turismo sostenibile

Xfi

Firenze, 7 ott. (askanews) - Intensificare il lavoro avviato in questi anni sul tema del turismo costiero sostenibile attraverso il progetto Mitomed+, estenderlo ad altre regioni mediterranee e coinvolgere anche le aree interne. Sono i temi al centro dell'incontro che si è tenuto oggi a Bruxelles, organizzato dalla CRPM (Conferenza delle Regioni Periferiche Marittime Europee), e al quale ha preso parte anche l'assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo in rappresentanza della Toscana, regione capofila del progetto. L'incontro è stato anche l'occasione per diffondere i risultati e stimolarne l'attuazione anche in altre aree non aderenti al progetto. Sono intervenuti responsabili politici dell'UE, gestori delle destinazioni, professionisti del settore turistico e responsabili politici regionali e locali.

"Il comparto turistico - spiega Ciuoffo - deve porsi obiettivi tesi a ridurre i fattori di pressione socio ambientale edin grado di disegnare modelli di sviluppo alternativi e durevoli. Ce lo impongono motivi etici, ambientali ma anche economici perché le scelte di sostenibilità rappresentano un importante fattore di competitività. Un processo che pretende offerte adeguate e la cui definizione non può essere affidata all'iniziativa dei singoli operatori, occorre una strategia da parte delle amministrazioni locali e centrali. Nella costruzione di prodotti turistici si dovrà tenere conto di proposte che promuovano anche l'entroterra, promuovendo così processi economici virtuosi dalla costa verso l'interno e al tempo stesso vivacizzando l'offerta turistica balneare".