Toscana, Consigli: sostenere e tutelare la mobilità ciclistica

Xfi

Firenze , 29 gen. (askanews) - La Giunta regionale deve adoperarsi per mettere in campo azioni di tutela e promozione della mobilità ciclistica. È la richiesta avanzata da una mozione sottoscritta da alcuni consiglieri dei gruppi Pd e Iv, primo firmatario Leonardo Marras, che è stata approvata dal Consiglio regionale.

Il dispositivo finale dell'atto di indirizzo impegna la Giunta ad "attivarsi presso il Governo, perché vengano ascoltate e recepite, nella legislazione nazionale, le istanze che da anni provengono dalla società civile" che sollecitano l'approvazione di "disposizioni funzionali allo sviluppo e alla tutela della mobilità ciclistica sia urbana che extraurbana". La Giunta, inoltre, è chiamata a "intensificare l'opera di sensibilizzazione e di sostegno nei riguardi degli Enti locali", affinché mettano in atto "tutte le azioni possibili" utili a "tutelare l'utenza debole" e in particolare coloro che "optano per la mobilità ciclistica". Infine, alla Giunta si chiede "di porre in essere tutte le azioni necessarie, sia dirette che indirette", affinché "insieme alla cartellonistica di promozione turistica della rete ciclabile di interesse regionale" sia posizionata anche "un'adeguata segnaletica stradale sulle norme di rispetto della distanza tra le auto e i ciclisti", così come tra l'altro prescrive il Codice della strada.