Toscana, Consiglio seconda variazione al bilancio 2019-2021

Xfi

Firenze, 6 nov. (askanews) - Il Consiglio ha approvato a maggioranza (contrarie le opposizioni) i provvedimenti economico- finanziari legati alla seconda variazione al bilancio regionale. La proposta di legge sulla seconda variazione al bilancio di previsione 2019-21 determina modifiche con una riduzione di 229,21milioni di euro nel 2019, un aumento di 44,84milioni di euro nel 2020 e un aumento di quasi 40milioni di euro nel 2021. L'analisi del provvedimento è stata il punto di partenza della relazione del presidente della commissione Affari istituzionali Giacomo Bugliani (Pd) sul complesso della manovra, che comprende anche i relativi interventi normativi e la modifica della nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza.

Le variazioni principali sotto il profilo delle entrate riguardano: la revisione del livello complessivo dell'autorizzazione all'indebitamento, il cui importo diminuisce di oltre 5milioni di euro nel 2019 e cresce di quasi 30milioni di euro e di quasi 40milioni di euro rispettivamente nel 2020 e nel 2021; la riacquisizione in bilancio di somme derivanti dalla conclusione di progetti relativi all'inclusione sociale e alla lotta alla povertà, che ammontano a quasi 2milioni di euro nel 2019; la restituzione di una quota dell'avanzo di amministrazione 2018 da parte del Consiglio regionale destinata in parte ad una mostra celebrativa del cinquantenario della nascita delle Regioni (60mila euro), ad interventi a favore dei toscani all'estero (60mila euro) e alla realizzazione di progetti relativi all'ippoterapia e alla rieducazione equestre (50mila euro).

Relativamente all'uscita, le maggiori spese sono finanziate dalla disponibilità dei fondi di riserva e da riduzioni di spesa nell'ambito di varie missioni e programmi.