Toscana, Consiglio: sia recuperata la Torre di Calafuria

Xfi

Firenze, 4 set. (askanews) - La Regione si attivi perché la Torre di Calafuria, sul litorale di Livorno tra Antignano e Quercianella, sia recuperata. È quanto chiede la mozione presentata dal capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Maurizio Marchetti, approvata all'unanimità in commissione Sviluppo economico, guidata da Gianni Anselmi (Pd).

Nel testo si impegna la Giunta a valutare la possibilità di farsi capofila di progetti artistico-culturali, attraverso i quali accedere al decreto interministeriale del 2015 in cui il Demanio, proprietario della struttura, l'aveva inserita quale spazio culturale. In quel provvedimento sono previsti anche stanziamenti a fondo perduto per la manutenzione straordinaria.

La Torre, di proprietà del Demanio, è in stato di abbandono e risulta chiusa dal settembre 2013. Fa parte del sistema difensivo che Livorno aveva elaborato tra il XVI e il XVII secolo.