Toscana, Coverciano premiato con il Pegaso per lo sport

Red/Gtu

Roma, 25 lug. (askanews) - Il Centro tecnico di Coverciano è stato premiato con il Pegaso per lo sport. "Questo riconoscimento testimonia l'orgoglio di tutta la regione per la presenza da ormai sessanta anni di una realtà come il Centro tecnico federale di Coverciano": hanno commentato gli assessori regionali della Toscana al turismo, Stefano Ciuoffo, e a sanità e sport, Stefania Saccardi, la consegna del Pegaso speciale per lo sport al Centro tecnico di Coverciano e al suo direttore Maurizio Francini.

La cerimonia di consegna dell'onorificenza regionale a quella che è stata definita come "L'università del calcio" si è svolta a Palazzo Strozzi Sacrati: il centro è stato presentato con un documentario realizzato dalla Fondazione Sistema Toscana e dalla Regione Toscana, a cura di Simona Bellocci, 12 minuti di immagini e parole per raccontare questo luogo di "prosa e poesia del calcio" attraverso la testimonianza diretta di alcuni dei suoi protagonisti: Demetrio Albertini, attuale presidente del settore tecnico della Figc, Roberto Mancini, CT della nazionale azzurra, Renzo Ulivieri, direttore della scuola allenatori settore tecnico della Figc, Fino Fini presidente della Fondazione Museo del Calcio oltre al direttore del Centro tecnico Maurizio Francini.

Cinque campi da calcio, oltre 100mila metri quadrati di superficie, un Museo che raccoglie più di 800 cimeli della storia azzurra; 20 Nazionali italiane di calcio che qui hanno la loro casa, e poi corsi, stage, percorsi di formazione per tutte le professionalità del calcio: sono questi alcuni dei numeri del centro, che da 60 anni rappresenta il punto di riferimento assoluto per lo sport più amato. "Sono due gli ingredienti grazie ai quali questo centro funziona e cresce: passione e amore" ha detto Maurizio Francini nel ricevere il Pegaso.(Segue)