Toscana, firmato accordo con farmacie territoriali -2-

·1 minuto per la lettura

Firenze, 27 lug. (askanews) - "Con questo accordo le farmacie comunali, capillarmente diffuse sul territorio, sono sempre più integrate con il servizio sanitario regionale - dichiara Alfredo De Girolamo, presidente di Confservizi Cispel Toscana -. Anche a seguito dei problemi legati all'invecchiamento della popolazione, l'accordo consentirà di migliorare l'aderenza alla terapia per poter gestire al meglio le malattie croniche, gettando contemporaneamente le basi per il potenziamento dei servizi di telemedicina. Nel caso delle malattie croniche, la professionalità del farmacista garantirà un monitoraggio sulla corretta assunzione dei farmaci ed il corretto utilizzo dei device (Bpco) assicurando una maggiore efficacia della terapia farmacologica. L'accordo verrà sicuramente rafforzato nel 2021, e il potenziamento della telemedicina in farmacia, integrata con il fascicolo sanitario del cittadino, rappresenta un'opportunità di fruibilità di alcune prestazioni diagnostiche soprattutto per i territori più disagiati. Un'opportunità anche per ridurre le liste di attesa legate a queste tipologie di esami, accentuatesi a seguito dell'emergenza Covid, e per avvicinare il Sistema sanitario regionale al cittadino tramite la rete capillare delle farmacie comunali, che si è dimostrata nodo centrale per l'erogazione dell'assistenza sanitaria durante lo stress test dell'emergenza Covid. E questo è solo l'inizio per portare a pieno regime un modello toscano di farmacia dei servizi che promuova un approccio alla prevenzione e alla cura, riducendone al contempo i costi sociali".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli