Toscana, Giani riceverà il titolo di 'Legato ad Honorem'

Red/rus

Roma, 25 ott. (askanews) - 'Legato ad Honorem' è il titolo che il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, riceverà domani a Siena in occasione delle celebrazioni della Lega del Chianti, l'istituzione di origine medievale nata per proteggere, salvaguardare e preservare il territorio chiantigiano. Anche quest'anno si rinnova infatti uno dei riti più suggestivi dell'antica alleanza politico militare, creata dalla Repubblica di Firenze nel 1384 con la missione di difendere e amministrare il territorio del Chianti.

Dopo la messa in Battistero, si terranno le investiture dei nuovi Legati e Dame da parte del capitano generale, il barone Giovanni Ricasoli-Firidolfi, che rinnoverà l'antico rito d'intronizzazione tramandato nei secoli, segno della continuità tra l'attuale Onlus e l'antica lega militare. Oltre al presidente del Consiglio regionale, riceverà l'Investitura l'arcivescovo metropolita di Siena-Colle Val d'Elsa-Montalcino, mons. Augusto Paolo Lojudice, che riceverà il 'Collare' della Lega, la più alta decorazione riservata generalmente ai prelati di Santa Romana Chiesa. Giani riceverà invece la prestigiosa nomina di 'Legato ad Honorem, una 'classe' riservata alle personalità del mondo delle istituzioni pubbliche, private e della cultura, legate alla terra chiantigiana.