Toscana, inaugurata mostra dedicata a Cosimo I de' Medici

Xfi

Firenze, 26 nov. (askanews) - "E' il padre della Toscana moderna, i documenti in mostra presso l'Archivio di Stato lo testimoniano; ma è anche una figura straordinaria, quella di Cosimo, e scandagliare la storia e gli aspetti umani, politici e culturali del Granduca è un viaggio affascinante dentro l'identità toscana". Così il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, che sabato 23 novembre ha inaugurato la mostra "Cosimo I de' Medici e l'invenzione del Granducato", organizzata dall'Archivio di Stato di Firenze, in collaborazione con il Consiglio e con l'Associazione di studi storici Elio Conti e che domani, mercoledì 27 novembre, alle 9.30, porterà i saluti istituzionali al convegno dedicato al "Domatore di tutte le chimere" Cosimo I de' Medici tra Firenze e il Dominio. "Si tratta di un appuntamento straordinariamente qualificato sia per la presenza dei relatori che per i particolari aspetti presi in considerazione", spiega Giani puntualizzando che "nell'arco delle tre giornate, una trentina di studiosi di fama nazionale e internazionale si propone di esaminare temi di grande rilievo, legati alla vita e all'opera del primo granduca di Toscana".

Ecco dunque le vicende fiorentinissime che portarono Cosimo a nuovo "capo e primario della città" nel 1537 e, il 30 settembre dello stesso anno, all'investitura imperiale. Da qui, e dal matrimonio con Eleonora di Toledo (1539), che segnerà il rafforzamento dei rapporti con Carlo V, prendono il via i lavori del convegno, scandito in tre giornate.