Toscana, interrogazione Marchetti su futuro Festival Pucciniano

Xfi

Firenze, 17 lug. (askanews) - Chiarezza sulle intenzioni della Regione sul Festival Pucciniano e azione di rilancio d'immagine per il cameo lirico dell'estate versiliese, di cui a ogni stagione si parla più per gli apicali che vanno via a grappoli piuttosto che per la musica. Così non va bene, si perdono spettatori. Serve un'azione di marketing finalizzata al riposizionamento reputazionale»: spariglia, il capogruppo di Forza Italia Consiglio regionale Maurizio Marchetti che invita a uscire "dal perimetro delle indiscrezioni" per chiedere lumi sulle intenzioni di prospettiva della Regione sul Festival Pucciniano e la sua Fondazione.

La carta calata è quella di un'interrogazione alla giunta regionale, chiamata a rispondere in forma scritta per spiegare "se rispondano a verità le indiscrezioni riportate dalla stampa circa l'intenzione, da parte della Regione Toscana, di acquisire un ruolo diretto nella governance della Fondazione Festival Pucciniano", "quali siano, altrimenti, le valutazioni e le intenzioni della giunta regionale» e infine «se non si ritenga di estrema urgenza ed importanza dar vita a un'incisiva azione promozionale volta al riposizionamento reputazionale e artistico del Festival, con la Regione come attore di coordinamento onde ridurre al minimo l'eventualità di ulteriori situazioni di stallo e/o ripercussioni sulla buona immagine del Festival Pucciniano".