Toscana, a La Bagnaia il terzo Wedding Industry Meeting

Xfi

Firenze, 17 feb. (askanews) - Toscana ai vertici nazionali del segmento wedding. Un settore in crescita e sul quale la Regione, da alcuni anni, ha deciso di scommettere con forza. Se n'è parlato oggi a Palazzo Strozzi Sacrati, nel corso della presentazione della III edizione di Wedding Industry Meeting che quest'anno cambia sede e raddoppia le date: il 18 e 19 marzo presso La Bagnaia Golf&Spa Resort Siena, Curio Collection by Hilton.

Sono intervenuti l'assessore al turismo e alle attività produttive Stefano Ciuoffo, il direttore di Toscana Promozione Turistica Francesco Palumbo, l'assessore al turismo e alle attività produttive del Comune di Siena Alberto Tirelli, l'assessore al turismo del Comune di Firenze Cecilia Del Re, il vice presidente della Camera di Commercio di Firenze Niccolò Manetti, la direttrice di Destination Florence Convention and Visitors Bureau Carlotta Ferrari, il general manager della Bagnaia Golf & Spa Resort Siena Marko Sekulic e il CEO e founder Corsini.Events Group Tommaso Corsini.

"La Toscana - ha detto Ciuoffo - è da tempo attenta a questo segmento turistico. Gli operatori sono stati per noi un grande stimolo, esplorando una fascia di mercato che sostanzialmente non esisteva. In pochi anni si è creato un mercato, con un'offerta specifica e la Toscana è diventata protagonista a livello nazionale, con cifre diventate improvvisamente importanti. Oltre alla qualità del paesaggio, della presenza di ville e di luoghi con contenuti di assoluto fascino, si aggiunge la bravura di trasformare tutto questo in capacità di impresa. Tanti imprenditori hanno riunito tutte le professionalità in grado di trovare un luogo, un'organizzazione, degli eventi e tutto quanto necessario per allestire un matrimonio. I comuni hanno aiutato i n questo, semplificando gli aspetti procedurali e permettendo di venire incontro a tutte le necessità degli sposi. Mentre altri stanno immaginando un metodo, in Toscana questo è già esistente e collaudato".