Toscana, Lega: offerta irrisoria Asl a medici Cecina e Piombino

Xfi

Firenze, 10 set. (askanews) - "Fra pochi giorni-affermano Roberto Biasci e Jacopo Alberti, Consiglieri regionali della Lega-alcuni medici in servizio a Cecina ed al Villamarina di Piombino, potrebbero lasciare l'incarico perché, a loro dire, l'offerta economica dell'azienda sanitaria sarebbe davvero irrisoria." "Si parla, infatti-proseguono i Consiglieri-di pochi euro l'ora per un servizio altamente professionale in un comparto molto delicato come quello dell'emergenza-urgenza." "Siccome la fuoriuscita di questi medici-sottolineano gli esponenti leghisti-comporterebbe chiari ed inevitabili disagi per i cittadini, vogliamo conoscere, tramite un atto consiliare, quale sia l'effettiva realtà visto che l'Asl parrebbe disponibile, almeno sulla carta, a rivedere le sue proposte." "Occorre, dunque-concludono Roberto Biasci e Jacopo Alberti-salvaguardare sia la dignità professionale dei medici che, ovviamente, la massima assistenza sanitaria a chi si rivolge ad un Pronto Soccorso come quello cecinese, oppure a quello di Piombino che sarebbe ugualmente coinvolto da questa prossima emorragia di addetti all'emergenza."