Toscana, Marchetti: burocrazia Regione blocca fondi europei

Xfi

Firenze, 2 set. (askanews) - "Quasi 14 milioni di fondi europei assegnati alle azioni del Piano di sviluppo rurale toscano 2014-2020 verranno disimpegnati a fine anno per mancato attingimento. Colpa dei mille imbuti burocratici creati dalla Regione per l'accesso ai bandi? Secondo i nostri imprenditori agricoli sì. Io però dalla giunta regionale voglio sapere esattamente quanti soldi la nostra agricoltura vedrà sfumare, quando, i perché e i per come. A questo scopo ho presentato un'interrogazione a risposta scritta": ad annunciare la propria iniziativa è il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti che ha appena depositato l'atto al protocollo. "I dati aggiornati a fine giugno scorso dell'Agenzia per le erogazioni in agricoltura, Agea, parlano chiaro e raccontano - incalza l'esponente di Forza Italia - di una Toscana che dal 2014 a oggi è riuscita ad assegnare appena il 34,29% del plafond di risorse disponibili tra spesa pubblica e fondi europei Feasr. In particolare il residuo di questi ultimi, ammontante a 13.823.158,09, alla fine dell'anno se non assegnato viene automaticamente disimpegnato. Un grave peccato per le nostre imprese agricole che hanno così tanto bisogno di sostegno per fronteggiare situazioni climatiche avverse e nuove, ammodernamenti tecnici o colturali, processi di digitalizzazione… sono mille i bisogni vivi della nostra agricoltura, e quasi 14milioni i soldi destinati a sfumare a fine anno".