Toscana, Marchetti: cambiare norme barchini a Massaciuccoli

Xfi

Firenze, 31 lug. (askanews) - «Nuova vita per bilance e ricoveri barchini del Lago di Massaciuccoli attraverso un'evoluzione normativa che abbandoni la concezione volumetrica ed edilizia di questi manufatti per includerli tra i semplici strumenti da pesca». Questa la richiesta principale su cui il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti punta a impegnare la giunta regionale toscana affinché attivi in questa direzione un percorso condiviso con enti locali, Parco e Soprintendenze così da restituire a nuova vita queste testimonianze storiche e secolari dello stretto legame tra comunità locale e Lago di Massaciuccoli.

«Si tratta - illustra Marchetti - di un indirizzo frutto della petizione che a Massarosa ha raccolto circa 1.900 firme e che è stata sottoscritta da tutti i candidati sindaco alle ultime elezioni amministrative, di ogni forza politica. Presso le comunità locali - prosegue la parte narrativa della mozione di Forza Italia - la questione è talmente percepita come problematica che una recente petizione attivata nel territorio comunale di Massarosa (LU) ha ottenuto circa 1.900 sottoscrizioni. In tale documento, sottoscritto trasversalmente da tutti i candidati sindaco alle elezioni amministrative 2019 per il Comune di Massarosa, si chiede alle Istituzioni di cooperare per la definizione di una fonte normativa che ascriva bilance e ricoveri per barchini tra gli strumenti di pesca, sottraendoli dall'ambito edilizio». Marchetti sottolinea «l'urgenza, anche sotto il profilo della tutela ambientale, di individuare ed attuare ogni azione normativa e progettuale per risanare il Lago di Massaciuccoli e le sue sponde riqualificando e valorizzando bilance e ricoveri per barchini».