Toscana, Marchetti: rimborso a 91enne senza letto ortopedico

Xfi

Firenze, 4 set. (askanews) - «Prima il letto ortopedico subito immediatamente, se necessario facendolo arrivare da un'altra azienda sanitaria, perché no? Poi le scuse. Infine il rimborso per le spese sostenute avendo dovuto noleggiare privatamente l'ausilio che la Asl Toscana Nord Ovest non è stata in grado di fornire dal 23 luglio scorso a ora. Questo è quanto chiedo per la 91enne di Vagli di Sotto con frattura al bacino vittima di questo non-servizio sanitario, e lo faccio con un'interrogazione chiedendo l'intervento della Regione»: ad annunciare la propria iniziativa istituzionale urgente è il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti che stamani, appreso dalla rassegna stampa del caso dell'anziana malata lasciata senza il letto prescrittole per rimettersi, ha subito preso carta penna e calamaio per stilare e firmare l'atto rivolto alla giunta toscana. «Sono rimasto male - spiega Marchetti - nel prendere coscienza una volta di più dello stato in cui il Pd ha ridotto la sanità toscana, ovvero un sistema che lascia una nonnina senza il letto che le serve per ristabilirsi dalla frattura. Le è stato prescritto, ne ha diritto, ma è stata costretta a pagarselo da sé. Oltre al danno, la beffa di avere invece ricevuto la fornitura del trapezio per potersi sollevare dal letto mai fornito. E' un sistema che spregia la dignità delle persone malate, e quando si parla di anziani, che come i bambini sono fragili tra i più fragili, io ripeto: rimango turbato».