Toscana, nasce l'albo delle imprese agricoloforestali

Xfi

Firenze, 26 nov. (askanews) - In Toscana nasce l'albo delle imprese agricoloforestali. Con la proposta di legge, licenziata all'unanimità questa mattina, in commissione Sviluppo economico e rurale, cultura, istruzione e formazione, presieduta da Gianni Anselmi (Pd), si interviene per adeguare la normativa regionale relativa all'albo delle imprese agroforestali alla nuova disciplina statale. Questa disciplina, contenuta nel "Testo unico in materia di foreste e filiere forestali", ha confermato la competenza delle Regioni a istituire albi ed elenchi delle imprese che eseguono lavori nel settore forestale e ambientale, della selvicoltura, nella gestione, difesa, tutela del territorio e nei settori delle sistemazioni idraulico forestali e della prima trasformazione e commercializzazione dei prodotti legnosi, se svolta congiuntamente ad almeno una delle attività di gestione forestale. L'atto prevede che l'albo, tenuto dalla Giunta regionale, sia articolato per categorie e per sezioni. Le categorie sono definite in relazione alla natura giuridica delle imprese, riservandone una alle imprese agricole mentre le sezioni sono definite in relazione alle capacità tecnico economiche e alle tipologie di prestazioni. Sarà sempre la Giunta a specificare i requisiti nonché le modalità di iscrizione, sospensione, cancellazione e aggiornamento dell'albo.