In Toscana nasce nuovo complesso didattico "Le Scotte" -6-

Red/Cro/Bla

Roma, 23 gen. (askanews) - 'Questa innovativa tecnologia per il sequenziamento del Dna permette di fotografare in modo assai completo ed in pochissimo tempo l'assetto genetico del tumore - spiega il direttore generale dell'Azienda Usl Toscana sud-est, Antonio D'Urso -. Ciò consente di utilizzare la terapia più adeguata con più farmaci così da favorire un'aggressione terapeutica specifica ed appunto personalizzata, aumentando la possibilità di esiti di salute positivi. Questo è un successo del nostro Sistema sanitario. Voglio sottolineare come risultati così importanti - conclude D'Urso - si possano ottenere solo grazie ad una rete di professionisti che collaborano insieme e in modo strutturato per raggiungere risultati d'eccellenza, così come avviene tra l'Aou Senese e l'Azienda Usl Toscana sud-est'.

A seguire, il presidente Rossi e l'assessore Saccardi, insieme alle altre autorità presenti, hanno inaugurato la nuova risonanza magnetica nucleare. Il nuovo tomografo Rm 1.5Tesla sostituisce un apparecchio ormai vetusto e dismesso nell'ottobre 2018. Acquisito a dicembre 2018 grazie all'adesione ad una gara nazionale Consip e installato nell'agosto del 2019, l'apparecchio è già operativo all'interno del Dipartimento di Scienze Neurologiche e Motorie, diretto dal professor Alessandro Rossi. Il tomografo è stato installato in un prefabbricato rapidamente montato negli spazi attigui al piano 4S del lotto 2 del policlinico Santa Maria alle Scotte ed è collegato all'Uoc di Neuroimmagini (Neuroradiologia Diagnostica e Funzionale) dell'ospedale. È dotato delle tecniche più avanzate per effettuare l'imaging strutturale e funzionale del sistema nervoso centrale e periferico e permette l'esecuzione anche di indagini del corpo, in particolare dell'addome e della pelvi (prostata, ad esempio), del bacino e del collo. Si tratta di un uno strumento fondamentale in ambito neuroradiologico e oncologico, destinato sia ad attività cliniche che ad attività di ricerca. La sua elevata sensibilità permetterà la migliore identificazione delle patologie, con un rilevante vantaggio clinico-diagnostico.

(Segue)