Toscana, Nursind: via da 1 settembre 110 contratti interinali

Xfi

Firenze, 21 ago. (askanews) - "Dal primo settembre l'erogazione delle prestazioni sanitarie potrebbe essere a rischio a causa della decisione unilaterale dell'Azienda Sanitaria Toscana Sud Est di tagliare il personale interinale in servizio, in un periodo ancora segnato dalle ferie estive: parliamo di circa 110 professionisti che stanno coprendo le assenze programmate del personale di ruolo e il turn over di coloro che hanno cessato il servizio e non sono ancora stati reintegrati in organico". C'è forte preoccupazione nel sindacato autonomo degli infermieri Nursind, per i rumors alimentati da alcune recenti dichiarazioni.

"Ci risiamo: stiamo assistendo all'ennesimo tentativo di fare cassa sulla pelle dei lavoratori e in particolare di infermieri e operatori sociosanitari", dichiarano i segretari Nursind delle tre provincie coinvolte Claudio Cullurà (Arezzo), Danilo Malatesta (Siena), Valentina Galesi (Grosseto).

"Solo lo scorso marzo avevamo segnalato la carenza di organico pari a 230 operatori. Senza contare il fatto che un terzo del personale in servizio non è operativo al 100%, l'età media degli infermieri è di 52 anni e il 30% soffre di problematiche fisiche con conseguenti limitazioni Come Nursind lanciamo un monito all'Asl Toscana Sud Est: non prendetevi gioco dei lavoratori della sanità. Siamo pronti a chiedere la mobilitazione generale di tutti gli operatori, riaprendo se necessario lo stato di agitazione", concludono Cullurà, Malatesta e Galesi.