Toscana, PISLL e sindacati per tutela salute lavoratori -2-

Xfi

Firenze, 23 mar. (askanews) - "Proseguirà anche l'attività di assistenza ai datori di lavoro ed ai rappresentanti dei lavoratori per l'attuazione delle misure di sicurezza - aggiunge Rossi - ma l'impegno di queste ore sarà rivolto prioritariamente a definire linee di indirizzo generali che rafforzino le indicazioni nazionali e che possano essere applicate in ogni settore lavorativo. Tutti siamo consapevoli del fatto che le attività produttive essenziali non possono fermarsi, ma è chiaro che la tutela della salute dei lavoratori viene prima di tutto".

Nel periodo di emergenza sanitaria da Coronavirus il lavoro dei PISLL si è concentrato soprattutto sul controllo del rispetto delle condizioni di sicurezza, per garantire ai lavoratori adeguati livelli di protezione dal rischio di contrarre la malattia. E' stata controllata l'adozione da parte delle imprese di adeguate procedure di sicurezza anti-contagio ed è stata fornita assistenza ai datori di lavoro ed ai rappresentanti dei lavoratori, per un corretto adempimento delle linee guida e dei Protocolli del Governo, a partire dal "Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro" del 14 marzo scorso.

"Rispettare con correttezza le misure di sicurezza rappresenta una condizione imprescindibile per il proseguimento delle attività - conclude il presidente Rossi - e per la determinazione di queste misure la pre-condizione essenziale è la collaborazione costruttiva di tutti i soggetti coinvolti nel sistema della sicurezza sul lavoro".