Toscana, presentata la stagione del teatro Rosini di Lucignano

Xfi

Firenze, 14 gen. (askanews) - Teatro, musica, amore per le storie e per i sapori di un territorio caratterizzeranno la stagione 2020 del Rosini di Lucignano, in provincia di Arezzo. Il calendario degli eventi, a cura del Comune e di Officine della Cultura, è stato presentato, questa mattina, a palazzo del Pegaso. Vinicio Marchioni, Guido Cossard, Giuseppe Burschtein, Ugo Caffaz, Alessandro Fiori, Luca Lanzi e Francesco Moneti, saranno gli artisti di caratura internazionale che saliranno sul palco dal 21 gennaio. Protagonisti sulla scena dell'intera stagione anche i ristoratori di Lucignano, che quest'anno allieteranno i palati con cinque 'cene in teatro', a tema di cucina ebraica, casentinese, etrusca, 'resistente' e romana. "Abbinare il teatro con l'enogastronomia - ha detto la vicepresidente del Consiglio regionale Lucia De Robertis - è una scelta di promozione del territorio vincente. Questo comune, inserito tra i borghi più belli d'Italia, evidentemente 'ci mette del suo' per rendere onore a una Valdichiana che nel complesso è uno straordinario territorio". Il sindaco di Lucignano, Roberta Casini ha parlato di un percorso "seguito con interesse e curiosità" e che "è diventato identitario". "La valorizzazione della nostra eccellenza enogastronomica - ha detto Casini - insieme ai piaceri dell'incontro e del racconto, si presta nel nostro teatro a un felice interscambio tra palcoscenico, platea e cucina". Luca Baldini, direttore artistico della rassegna, è entrato nel merito degli spettacoli centrati sulla "contaminazione tra culture". Baldini ha ricordato che il 21 si inaugureranno le cene a teatro con "Gan Eden Restaurant. Seimila anni di gioie e dolori nella cucina tradizionale ebraica" di e con Giuseppe Burschtein e Ugo Caffaz, con la partecipazione della Balagan Cafè Orkestar e dei solisti dell'Orchestra Multietnica di Arezzo.