Toscana, programmate iniziative pubbliche per Patto sviluppo

Xfi

Firenze, 10 set. (askanews) - Si è riunito questa mattina a Palazzo Strozzi Sacrati, coordinato dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, il tavolo di lavoro per lo sviluppo con i rappresentanti delle associazioni di categoria, dalle parti sociali e dai sindacati toscani.

Al termine dell'incontro è stato deciso di organizzare due iniziative pubbliche. La prima riguarderà le questioni dell'area costiera e si terrà a Livorno con tutta probabilità lunedì 7 ottobre per facilitare la partecipazione anche dei parlamentari toscani. Degli aspetti organizzativi si occuperà la Camera di Commercio di Livorno.

La seconda, in programma a Firenze nella seconda metà di ottobre, sarà coordinata da Cgil, Cisl e Uil che cureranno gli aspetti organizzativi. Servirà per richiedere la realizzazione di tutte le questioni che riguardano il capoluogo regionale e il resto della Toscana.

Sono numerose le questioni sul tappeto, esaminate nel corso della riunione. Si va dai nodi infrastrutturali con in testa la Tirrenica, il sottoattraversamento ferroviario di Firenze e la stazione dell'alta velocità, le terze corsie sulla A11 (Firenze - Mare) e sulla A1 (l'autostrada del Sole), oltre ai nodi infrastrutturali legati ai porti di Livorno, Piombino e Marina di Carrara.

"Oltre al necessario completamento delle infrastrutture - spiega il presidente Rossi - dedichiamo particolare attenzione ai temi dello sviluppo e della crescita economica, a partire dalla creazione di nuovi posti di lavoro e dalla necessità di favorire l'incontro tra la domanda e l'offerta di lavoro. Ci sono poi le questioni della sanità rispetto alle quali abbiamo approvato il piano quinquennale per gli ospedali che prevede un investimento di 1,5 miliardi di euro e potranno finalmente ripartire i lavori da oltre 500 milioni per il nuovo Cisanello essendo stato superato il contenzioso legale. Ma l'aspetto più importante è certamente rappresentato dall'unità e dalla continuità con la quale si muovono, all'unisono, la Regione insieme alle associazioni di categoria, alle parti sociali e alle organizzazioni sindacali. Sono quindi fiducioso nella possibilità di riuscire a cogliere gli obiettivi che ci siamo dati per il benessere e lo sviluppo della nostra regione".

Alla riunione ha partecipato quasi l'intera Giunta regionale. Oltre al presdiente Rossi erano presenti la vicepresdiente Monica Barni e gli assessori Cristina Grieco, Federica Fratoni, Stefania Saccardi, Stefano Ciuoffo, Vittorio Bugli e Vincenzo Ceccarelli.