Toscana, sospetta intossicazione alimentare: nove pazienti con sintomi

·2 minuto per la lettura
Intossicazione alimentare
Intossicazione alimentare

Un gruppo di nove persone è stato ricoverato in ospedale per una sospetta intossicazione alimentare dopo aver mangiato del tonno in due differenti ristoranti di Firenze.

Firenze, 9 persone in ospedale dopo aver mangiato tonno in due ristoranti diversi

Nove persone hanno richiesto cure mediche e si sono recate in ospedale dopo aver consumato pietanze a base di tonno in due ristoranti di Firenze.

I primi casi di sospetta intossicazione alimentare sono stati segnalati nella giornata di martedì 1° giugno, nel momento in cui quattro cittadini si sono presentati presso il pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio di Firenze denunciando sintomi tra i quali figuravano nausea, vomito, perdita di conoscenza o svenimenti. Nel corso di mercoledì 2 giugno, poi, altri quattro soggetti si sono rivolti all’ospedale di Santa Maria Nuova manifestando i medesimi sintomi. Al pari dei già citati otto casi, infine, un nono paziente è stato ricoverato in ospedale giovedì 3 giugno.

Tutte le persone che hanno richiesto cure mediche hanno mangiato in due ristoranti fiorentini consumando il medesimo alimento ossia del tonno.

Firenze, 9 persone in ospedale dopo aver mangiato tonno: le indagini

Le segnalazioni hanno insospettito l’Azienda Sanitaria Locale di Firenze che ha attivato le procedure di controllo per fare chiarezza in merito alla vicenda.

Al momento, nessuna delle nove persone appare in gravi condizioni e sono state tutte dimesse dopo la somministrazione delle cure necessarie.

Intanto, il centro antiveleno di Firenze ha comunicato di aver riscontrato un caso analogo relativo a un cittadino che ha mangiato tonno presso un’attività di ristorazione di Portoferraio.

L’episodio ha provocato l’intervento dell’Usl Toscana che ha inviato i tecnici della prevenzione afferenti all’Unità Funzionale di Sanità pubblica presso i due ristoranti per visionarne le condizioni igieniche, le modalità di conservazione del prodotto e per risalire al produttore del tonno.

Terminato i controlli, i tecnici della prevenzione hanno raggiunto il centro di distribuzione che ha fornito alimenti ai ristoranti e hanno disposto il blocco sanitario di tutti i prodotti afferenti al medesimo lotto coinvolto nella vicenda.

Firenze, 9 persone in ospedale dopo aver mangiato tonno: la nota dell’Asl

Le autorità competenti, inoltre, stanno applicando la procedura di allerta alimentare prevista in simili circostanze e stanno analizzando i dati registrati in seguito ai sopralluoghi effettuati nelle attività.

Al contempo, l’Istituto Zooprofilattico sperimentale di Lazio e Toscana sta conducendo analisi su campioni del tonno che ha causato l’intossicazione per verificarne le condizioni chimiche e batteriologiche.

Infine, l’Asl di Firenze ha dichiarato che attualmente “non ci sono ipotesi attendibili circa il contaminante che possa aver causato l’episodio in considerazione anche della atipicità della sintomatologia riportata dalle persone coinvolte”.