Toscana, turismo Valdichiana rappresenta Italia in rete Eden

Xfi

Firenze, 9 gen. (askanews) - Sarà l'ambito turistico della Valdichiana Senese, ed i suoi nove comuni (Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda) a rappresentare l'Italia nella rete europea di destinazioni d'eccellenza EDEN. Un importante riconoscimento ottenuto a seguito della vittoria del bando EDEN da parte della Valdichiana senese e della Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese grazie al progetto "VAL.S.L.O.W.".

La consegna del premio oggi a Roma, presso la Sala Spadolini del Ministero per i Beni Culturali e del Turismo. La cerimonia, alla quale sono intervenuti Lorenza Bonaccorsi, Sottosegretaria di Stato delegato al turismo, e Gianni Bastianelli, Direttore Esecutivo Enit, è stata anche l'occasione per presentare pubblicamente il modello di gestione del turismo dell'ambito, il primo ad essere stato costituito. Presenti anche il sindaco di Montepulciano Michele Angiolini - capofila della gestione associata dell'ambito Valdichiana senese -, il presidente Doriano Bui e lo staff della Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese e i sindaci dei comuni della Valdichiana Senese.

"Questo riconoscimento - commenta con soddisfazione l'assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo - rende merito al gran lavoro fatto da tutti i comuni e dai diversi attori del sistema turistico della Valdichiana. Hanno colto appieno lo spirito della legge regionale che invitava i territori a fare gioco di squadra programmando azioni in maniera congiunta in ottica di Ambito Turistico e, come per la candidatura avanzata come Città europea dello sport, arrivano i giusti risultati. Caratterizzare questa parte di Toscana come 'paradiso del benessere', legandola al buon vino e alla sostenibilità a livello europeo, avrà certamente ricadute positive a breve termine. Il 'wellness' come motivazione di viaggio rappresenta un segmento in continua ascesa. Per la Toscana, ai vertici nazionali per quantità di terme, le potenzialità da sfruttare sono altissime. Il lavoro in questi anni è stato impostato con l'obiettivo di destagionalizzare e delocalizzare i grandi flussi turistici, oggi concentrati nei grandi centri culturali, verso tutti i nostri territori. Mi auguro quindi che di 'eden' ce ne possano essere molti altri per confermare il primato di regione del 'buon vivere'".