Toscana, una mostra internazionale per celebrare Giorno Memoria

Xfi

Firenze , 21 gen. (askanews) - Non solo una seduta congiunta del Consiglio comunale di Prato e di quello di Montemurlo, per celebrare il Giorno della Memoria 2020, ma anche una mostra internazionale "I colori della pace", per non dimenticare, lasciandosi accompagnare dalla sensibilità e dal cuore dei bambini. Queste le due iniziative, presentate a palazzo del Pegaso, che legano le attività dei due comuni toscani. "E' bello partire dai disegni dei piccoli per dire no alla guerra, per leggere la pace nei colori e nelle figure dei bambini - ha esordito il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani - capaci di dare lezioni ai grandi, di leggere la storia con semplicità ma anche con forza e determinazione, come possiamo vedere dai lavori dei fanciulli, da oggi in mostra nella sala Banti di Montemurlo (Prato) e dal 23 gennaio alla biblioteca Lazzerini di Prato".

La mostra nasce da un'omonima associazione, in sinergia con il Parco nazionale della pace di Sant'Anna di Stazzema (Lucca), mentre a promuovere l'esposizione presso le due amministrazioni è l'associazione La Tela di Penelope. L'inaugurazione della mostra a Montemurlo e Prato dà il via a un progetto di sensibilizzazione sul tema della pace nelle scuole locali. A chiusura delle due esposizioni i disegni realizzati dai bambini verranno consegnati alle autorità della città, per coinvolgere la cittadinanza.

"Grazie all'impegno della Regione Toscana, le amministrazioni pratesi di Montemurlo e di Prato sono parte attiva nel sensibilizzare adulti e piccoli su temi come La Giornata della Memoria, anche in collaborazione con la Fondazione Museo Centro di Documentazione della Deportazione e della Resistenza - ha ricordato il consigliere regionale Nicola Ciolini - parlando di iniziative importanti per la crescita dell'intera comunità".

Presenti in conferenza stampa anche Federica Palanghi e Gabriele Alberti, rispettivamente presidente del Consiglio comunale di Montemurlo e di Prato, che si sono soffermati sull'importanza di coinvolgere la gente, dando appuntamento a giovedì 23 gennaio alle ore 16, presso i locali del Museo del Tessuto - uno dei luoghi della memoria più significativi per i pratesi - per la seduta congiunta dei due consigli comunali. Tra gli interventi ricordiamo quello di Tatiana Bucci, testimone diretta della Shoah.