Toti: 'Cambiamo' già morto? Nel centrodestra i morti sono altri

Fos

Genova, 30 ago. (askanews) - "Cambiamo, lo dice la parola stessa, si propone come un innesco per un centrodestra nuovo e diverso. Credo che avrà uno straordinario successo e mi auguro che lo possa testare quanto prima nelle urne, cosa che vedo ahimè lontana. Trovo che i partiti morti nel centrodestra siano francamente altri e si siano auto-condannati per suicidio, dal momento che hanno perso elezioni su elezioni e hanno cercato di non cambiare niente". Così il governatore della Liguria, Giovanni Toti, ha risposto a chi dà già per morto il suo nuovo movimento politico.

"Non votando -ha sottolineato Toti- è difficile darsi delle percentuali. Mi piacerebbe ragionare di percentuali e credo che avremmo uno straordinario successo visto l'entusiasmo che ci sta circondando non solo in Liguria ma in tutta Italia. Abbiamo amministratori locali, giovani ed esponenti della società civile che ci contattano da ovunque per dare una speranza al centrodestra. Siamo sicuri -ha concluso il fondatore di Cambiamo- di fare un buon risultato ma al momento quel buon risultato non è all'orizzonte visto che in questo Paese non si voterà come sembra evidente a tutti".