Toti “Grazie a campagne incisive si trasmette reale importanza vaccini”

GENOVA (ITALPRESS) – Quasi 750 mila persone raggiunte (423.110 su Facebook, 349.297 su Instagram) e oltre un milione di impression (numero di inserzioni visualizzate, 563.540 su Facebook 464.119 su Instagram): sono i numeri da record che ha già raggiunto la campagna lanciata nel periodo natalizio da Regione Liguria e Alisa per promuovere i vaccini contro covid e influenza.
“E’ attraverso campagne come questa, rivolte ad un ampio pubblico e destinate ad avere successo come dimostrano i numeri registrati attraverso i nostri canali social con più di 750 mila persone raggiunte – spiegano il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore alla Sanità Angelo Gratarola – che è possibile arrivare all’obiettivo che ci eravamo prefissati e cioè far capire a tutti che vaccinarsi è un grande gesto di responsabilità. Un gesto che permette a tutti noi di vivere meglio la stagione invernale, evitando complicazioni a livello sanitario ma anche di sovraffollamento dei nostri Pronto Soccorso, consentendo invece a tutti di frequentare con serenità anche i nostri cari più fragili”.
“E’ quanto mai opportuno mettersi in sicurezza dai virus con i vaccini – spiega il direttore generale di Alisa Filippo Ansaldi – . I numeri di questa campagna, efficace nel suo messaggio, dimostrano anche che il tema è molto sentito. Dobbiamo continuare a proteggerci, anche in previsione di prossime ondate Covid, soprattutto per difenderci dalle forme più gravi”.
Nello spot di grande successo, un astronauta genovese, da una cabina telefonica nello spazio, comunica in dialetto con la torre di controllo. Preoccupato per l’influenza che gira, viene rassicurato e gli viene spiegato (sempre rigorosamente in genovese) che deve dire alla moglie di andare a vaccinarsi, prenotandosi attraverso il portale ‘prenoto vaccinò. Il messaggio finale è “No Vax no party, si vax si parte”.
La campagna è stata lanciata attraverso le pagine Facebook e Instagram di Regione Liguria, viene diffusa attraverso i principali mezzi di informazione e proiettata sul nuovo schermo a LED del Palazzo di Piazza De Ferrari.

foto: agenziafotogramma.it

(ITALPRESS).