Toti: io con Calenda e Renzi? Fedele al centrodestra, no inciuci

Fos

Genova, 16 set. (askanews) - "Noi siamo legati ad un'alleanza di centrodestra e come tale vogliamo andare avanti. Non credo assolutamente si possa pensare a inciuci, inciucetti o incroci strani". Così il governatore della Liguria e leader di Cambiamo, Giovanni Toti, ha riposto ad un giornalista che gli chiedeva se fosse possibile nel futuro immaginare una convergenza con Calenda e Renzi.

"Calenda e Renzi -ha aggiunto il governatore ligure- faranno il loro percorso, ammesso che sia comune perché da quella parte ogni giorno parte un nuovo convoglio. Vedremo se qualcuno arriverà in stazione".

"Se ha un vantaggio questo governo giallo-rosso -ha sottolineato Toti- è di riportare un po' di ordine in questo Paese: le sinistre stanno da un lato e il centrodestra sta da un altro lato, comunque esso si conformi. Deve essere -ha concluso- un centrodestra nuovo, senza veti, senza ripicche e con tante idee nuove che spesso ha avuto solo in modo parziale".