Toti: nel 2020 azzerato disavanzo sanità ligure nonostante Covid

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Genova, 19 lug. (askanews) - "Il servizio sanitario regionale ha raggiunto, a chiusura dell'esercizio 2020, l'obiettivo del pareggio previsto dalla legge regionale 34/2016 a seguito dell'attivazione del piano di efficientamento con due anni di anticipo, segnando il concludersi del percorso quinquennale avviato nel 2016". Lo ha annunciato il presidente e assessore alla sanità della Regione Liguria, Giovanni Toti, illustrando in commissione l'assestamento di bilancio 2021-2023. Nel 2015, anno di insediamento della prima giunta Toti, il disavanzo ereditato dalla precedente amministrazione di centrosinistra ammontava a 94,7 milioni di euro.

Il governatore sottolinea poi che il raggiungimento di questo "importante obiettivo" è stato possibile grazie ad "un percorso di risanamento e razionalizzazione del sistema, reso ancora più arduo da un finanziamento statale del settore sanitario rimasto, in termini reali, ai livelli del 2010 e, in ultimo, dall'impatto dell'epidemia da Covid-19 che in modo improvviso ha messo sotto stress organizzativo ed economico l'intero modello sanitario".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli