Vitiello via dal Misto: aderisce a gruppo Renzi

webinfo@adnkronos.com

Il deputato Catello Vitiello ha lasciato il gruppo Misto a Montecitorio per aderire al gruppo 'Italia Viva' di Matteo Renzi. E' quanto si legge nel resoconto stenografico della seduta di venerdì scorso pubblicato sul sito della Camera. A presiedere la seduta del 18 ottobre scorso era l'esponente di Fdi, Fabio Rampelli. Rampelli, si legge nel resoconto stenografico, comunica che "con lettera pervenuta in data 17 ottobre 2019, il deputato Catello Vitiello, già iscritto al gruppo parlamentare Misto, componente 'Cambiamo!-10 Volte Meglio', ha dichiarato di aderire al gruppo parlamentare Italia Viva. La presidenza di tale gruppo, con lettera pervenuta in pari data, ha comunicato di aver accolto la richiesta''.  

"La mia decisione di aderire al gruppo parlamentare di ItaliaViva affonda le sue radici nella volontà di portare il territorio che rappresento al centro del dibattito parlamentare e di una nuova visione di crescita del Mezzogiorno. I miei valori liberali, ispirati a un europeismo moderno che esalti le nostre risorse, umane e territoriali, rappresentano la ragione che mi ha indotto ad accettare la proposta di Matteo Renzi". Catello Vitiello spiega così sulla sua pagina Fb il passaggio dal misto al gruppo alla Camera di Italia Viva e chiarisce all'Adnkronos che ''non stava con Toti, ma "che ho ospitato nella mia componente al Misto il governatore ligure senza mai aderire a 'Cambiamo''.  

"Inizia così -sottolinea- una nuova avventura con persone che conoscono bene la Politica e con un leader che ha idee chiare e tanta voglia di riscatto per il nostro Paese...io ci credo!" . 

"In questi mesi -scrive Vitiello postando una foto che lo ritrae con l'ex segretario del Pd- nei quali ho svolto il mio operato all’interno del Gruppo Misto, mentre mettevo al centro della mia agenda i temi della giustizia e le problematiche della mia area territoriale spesso abbandonata e dimenticata, ho capito che da solo non sarei andato lontano. Come più volte ho ripetuto, credo che solo con il lavoro di squadra con persone che abbiano gli stessi obiettivi, con idee chiare circa lo sviluppo economico, produttivo, ma soprattutto culturale, si possano ottenere risultati importanti e determinanti per il futuro delle nostre aree". 

"Far parte del gruppo di Italia Viva -assicura l'ex pentastellato Vitiello- rappresenta l’occasione di lavorare per superare le difficoltà di rappresentatività di questi mesi, ottenere una visibilità diversa, mettere in atto azioni politiche corali per far fare al mio territorio dei concreti passi in avanti. La meritocrazia e l’equità sociale resteranno sempre i miei valori, i capisaldi della mia visione e i criteri per indirizzare il mio percorso umano e politico!".