Toti: Renzi? Al centro tanti ristoranti ma poca gente affamata

Fos

Genova, 17 set. (askanews) - "Ci sono posti in piedi in politica e ancora nessuna ricetta per far tornare i clienti, cioè gli elettori. Tanti ristoranti e poca gente affamata. Il vero problema è che gli elettori si sono spostati tutti verso risposte molto nette e molto decise, che siano di destra o di sinistra, per l'assenza di posizioni moderate in entrambi gli schieramenti. Se ci diamo da fare, credo che un centro affollato sia sintomo di buona salute. Però bisogna avere osti e avventori: non si possono avere solo gli osti e i clienti restano tutti altrove". Lo ha detto il governatore della Liguria e leader di Cambiamo, Giovanni Toti, commentando l'uscita di Renzi dal Pd.

"Mi auguro che - ha sottolineato il leader di Cambiamo - da un lato la nascita del partito di Renzi, dall'altro il nostro arrivo come spirito competitivo, sappiano rianimare le due parti più moderate delle due coalizioni di cui c'è gran bisogno. Gli italiani hanno votato quasi per 90 anni principalmente per partiti moderati. Di colpo si sono scoperti tutti estremisti? Non credo. Credo - ha concluso Toti - che la colpa sia soprattutto delle ricette dei partiti moderati che sono diventate sostanzialmente indigeribili come facce, come classe dirigente e come anzianità delle idee".