Totoministri, da Tajani a Salvini: ecco chi ci sarà al Governo

Totoministri, da Tajani a Salvini: ecco chi ci sarà al Governo (Photo by Valeria Ferraro/SOPA Images/LightRocket via Getty Images)
Totoministri, da Tajani a Salvini: ecco chi ci sarà al Governo (Photo by Valeria Ferraro/SOPA Images/LightRocket via Getty Images)

La leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, vincitrice assoluta delle elezioni politiche, sta lavorando alla squadra di governo. Molto probabilmente le due forze alleate, lega e Forza Italia, avranno pari peso nella scelta dei nomi. L'obiettivo è un esecutivo con un elevato tasso di tecnici di livello. Però, Silvio Berlusconi e Matteo Salvini premono per un governo che rispecchi il più possibile i risultati elettorali. Molte le ipotesi al vaglio e già qualche nome fa capolino. Ecco i probabili prossimi ministri.

LEGGI ANCHE: Di Maio chiude le sue pagine su Facebook e TikTok

Fabio Panetta e Domenico Siniscalco sono i due nomi papabili per il ministero dell'Economia.

Matteo Salvini punta al Viminale, ma al momento in pole position ci sarebbe Antonio Tajani di Forza Italia. Tra gli altri nomi al vaglio ci sarebbero anche Licia Ronzulli, Anna Maria Bernini e Alessandro Cattaneo.

Potrebbero essere due i vicepremier: Salvini, che quindi dovrebbe rinunciare al Viminale, e Tajani (stesso discorso). Alla presidenza della Camera potrebbe essere nominato Giancarlo Giorgetti, oppure Riccardo Molinari o Fabio Rampelli. Ignazio La Russa o Roberto Calderoli potrebbero diventare presidenti del Senato.

LEGGI ANCHE: Elezioni 2022, +Europa attende esito riconteggio

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Meloni: se chiamati al governo daremo subito risposte a emergenze

Per la sottosegreteria alla Presidenza del Consiglio circola il nome di Giovanbattista Fazzolari, fedelissimo di Giorgia Meloni. In corsa ci sarebbe anche il fondatore di Fratelli d'Italia, Guido Crosetto, il cui nome però viene fatto anche per gli Esteri.
Nel ruolo di segretario generale della Presidenza del Consiglio, Giorgia Meloni vorrebbe Carlo Deodato, consigliere di Stato, attuale capo del dipartimento Affari giuridici di Palazzo Chigi.

Per il Ministero degli Esteri circola il nome di Antonio Tajani (Forza Italia), che dunque dovrebbe rinunciare al Viminale o al ruolo di vicepremier. Ma si fanno anche i nomi di Elisabetta Belloni, già in corsa per la Presidenza della Repubblica prima della rielezione di Sergio Mattarella, e Guido Crosetto, in alternativa a un posto da sottosegretario alla Presidenza.

LEGGI ANCHE: Il Centrodestra corre: " Presto governo di alto profilo"

Al Ministero della Salute potrebbe andare Licia Ronzulli di Forza Italia. Ma il partito di Berlusconi pensa anche ad Andrea Mandelli, presidente dell'Ordine dei farmacisti di Milano, rimasto fuori dal Parlamento. Tra i nomi tecnici circolano quelli di Francesco Rocca della Croce Rossa, Matteo Bassetti dell'ospedale San Martino di Genova, Francesco Vaia, dg dello Spallanzani, Alberto Zangrillo e Letizia Moratti.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Totoministri, ecco chi potrebbe entrare nella squadra di Governo di Giorgia Meloni

Al Ministero della Difesa circola sempre il nome di Antonio Tajani, anche se prende sempre più quota Adolfo Urso, esponente di Fratelli d'Italia e attuale presidente del Copasir. In pole position anche agli ambasciatori Giulio Terzi di Santagata e Stefano Pontecorvo.

Per il Ministero della Transizione ecologica si fa il nome dell'ex sottosegretario Vannia Gava.

Al Ministero della Giustizia Matteo Salvini punta a dare l'incarico a Giulia Bongiorno. In corsa c'è anche Carlo Nordio, il magistrato appena eletto con FdI. In questo caso, la Bongiorno potrebbe finire alla Pubblica amministrazione, incarico che ha già ricoperto nel governo gialloverde.

LEGGI ANCHE: Governo, Meloni: "Risposte efficaci, partire da difesa interessi nazionali"

All'Istruzione circola il nome di Licia Ronzulli, che potrebbe ottenere l'incarico nel caso in cui non riuscisse ad occuparsi della Salute. Si pensa anche a Giuseppe Valditara, professore ordinario di Diritto privato e pubblico romano nel Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Torino.

Per il Ministero dello Sviluppo economico si pensa a Matteo Salvini.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Meloni "Ho incontrato Berlusconi, sono molto ottimista"

Al Ministero dei Rapporti con il Parlamento potrebbe essere nominato Maurizio Lupi.

Per il Ministero di Trasporti e infrastrutture sarebbe in pole position il leghista Edoardo Rixi, ex vice di Toninelli. In corsa anche Fabio Rampelli di Fratelli d'Italia, che ha seguito da vicino la questione ex Alitalia, e Alessandro Cattaneo, Forza Italia, ex sindaco di Pavia. Si penserebbe anche a Matteo Salvini.

Per il Ministero delle Riforme torna il nome di Matteo Salvini, insieme a quello di Marcello Pera.

Al Ministero dell'Agricoltura si parla del leghista Gianmarco Centinaio.

LEGGI ANCHE: Pd, Renzi: "E' finito, noi siamo il futuro"

Per il Ministero del Welfare era circolato il nome di Luca Ricolfi, uno dei tecnici invitati da Meloni alla conferenza programmatica del partito, ma è stato lui stesso a smentire la notizia.

Al Ministero delle Politiche europee gira il nome di Raffaele Fitto, co-presidente dei Conservatori europei.

Per il Ministero della Cultura si fa il nome dell'ex consigliere di amministrazione della Rai Giampaolo Rossi e quello di Gennaro Sangiuliano.

Al Ministero del Mare potrebbe andare l'ex amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono, oppure l'ex presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

Agli Affari regionali si pensa a Erika Stefani.

LEGGI ANCHE: "Non disturbare chi vuole lavorare e produrre ricchezza". La prima uscita pubblica di Meloni

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Tajani "Salvini al Viminale? Per Forza Italia non ci sono problemi"