Tour de force Inter: se arriva in finale di Coppa Italia, quattro gare in 12 giorni

Dopo alcuni giorni di incertezze, sono state svelate le date della Coppa Italia. Le semifinali, che riportano il grande calcio nel Belpaese, si giocheranno di fatto il 12 e il 13 giugno, con Juventus-Milan come primo ritorno, e dunque Napoli-Inter il giorno dopo. Per i nerazzurri, un calendario a dir poco duro.

A differenza di Napoli, Milan e Juventus, infatti, l'Inter deve recuperare una gara del 25esimo turno di Serie A, quello contro la Sampdoria. Per questo motivo potrebbe dover disputare quattro partite in dodici giorni in caso di finale di Coppa Italia il 17 giugno.

Detto del 13 giugno, semifinale di ritorno al San Paolo dopo l'1-0 dell'andata, l'Inter potrebbe giocare la finale di Coppa Italia il 17 contro la vincente tra Juventus e Milan (1-1 nella sfida di San Siro durante lo scorso inverno) per poi tornare in campo in Serie A.

Il 21 giugno, nel posticipo delle 21:45, l'Inter ospiterà la Sampdoria al Meazza, per poi affrontare in casa il Sassuolo il 24. Anche senza la finale di Coppa Italia, i nerazzurri avranno comunque il loro bel da fare, alla pari comunque in questo caso con le altre due squadre che giocheranno l'ultimo atto della competizione.

Conte ha a disposizione tutta la rosa per la ripresa del campionato, ma vista l'importanza delle prime gare, per poter riprendere Juventus e Lazio in classifica, sarà difficile effettuare un turnover massiccio, comunque un minimo necessario dopo i tre mesi di stop delle competizioni ufficiali.

Attualmente, con una partita in meno rispetto a Lazio e Juventus, l'Inter si trova a -9 dalla capolista bianconera (con gli scontri diretti a sfavore), e ad otto lunghezze dai biancocelesti. La settimana prossima ripartirà l'annata italiana, per poi buttarsi nell'Europa League direttamente ad agosto.