Toyota cresce nel primo semestre 2022

(Adnkronos) - Toyota chiude i primi sei mesi del 2022 con un risultato record. In un mercato dell’auto in forte calo, nel primo semestre di quest’anno sono state immatricolate 687.040 nuove unità (-22,6%), il marchio automobilistico nipponico, senza una performance record.

Rispetto al primo semestre 2021, Toyota cresce di 0,8 punti percentuali, raggiungendo le 46.800 vetture immatricolate.

Un risultato da incorniciare, frutto di una gamma completamente rinnovata e di una strategia che punta a l'elettrificazione e all’approccio multi-tecnologico per la riduzione dei consumi.

Un successo senza precedenti, la Yaris Cross con 13.296 unità si conferma il modello del brand giapponese più venduto nei primi sei mesi di quest’anno, segue la Yaris con 13.182 unità immatricolate. Ottima anche la performance della RAV4 così come della C-HR, SUV che raggiungono rispettivamente l’11,1% e il 6,1% delle quote di mercato.

Anche nel segmento d’accesso, quello A, la Aygo X non è da meno, a soli tre mesi dal lancio, sono quasi 5.000 le unità immatricolate.

Per il marchio di lusso giapponese, i primi sei mesi del 2022 segnano un calo dello 0,2%, con una quota di mercato che si attesta all’1,6%, le buone notizie arrivano dal canale dei privati, dove il brand premium cresce di 0,7 punti percentuali, il modelli di riferimento è la NX, SUV che nel primo semestre 2022, mantiene inalterata la sua quota di mercato, con il 100% delle vendite che rappresentano le alimentazioni elettrificate. La variante plug-in hybrid rappresenta invece la prima scelta per quasi la metà dei clienti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli