Tpl, Città metropolitana Milano: garantite corse e sicurezza

Red/Alp

Milano, 18 mar. (askanews) - "La Città metropolitana di Milano e l'Agenzia di bacino per il TPL hanno condiviso, negli ultimi giorni, l'applicazione piena e mirata dell'ordinanza regionale dello scorso 4 marzo che prevedeva, da una parte, la riduzione delle corse del trasporto pubblico, e dall'altra, la garanzia della distanza di sicurezza necessaria per gli utenti all'interno dei mezzi. L'Agenzia, dopo aver valutato, insieme alla Città metropolitana, con attenzione alcune delle contraddizioni del decreto, ha però deciso per una applicazione 'intelligente' che ha permesso di mettere in campo una rimodulazione del servizio che consente, in questi giorni, di avere un adeguato numero di corse in rapporto al fabbisogno dei singoli territori, in modo da rispettare sì l'ordinanza regionale, e garantire la distanza minima di sicurezza agli utenti, ma anche di evitare un peggioramento del servizio". E' quanto si legge in una nota diffusa dalla stessa Città metropolitana di Milano, che con la sua consigliera delegata alla Mobilità, Siria Trezzi, ha spiegato che "si tratta di tenere conto delle esigenze dei territori in rapporto all'applicazione dell'ordinanza regionale: in questo modo, grazie alla collaborazione dei Comuni, si riesce a garantire sia un adeguato numero di corse, sia la distanza di sicurezza prevista".

"Stiamo vivendo tempi eccezionali e ognuno di noi è chiamato a dare il meglio" ha aggiunto Daniele Barbone, presidente dell'Agenzia per il TPL, spiegando che "il dialogo con la Città metropolitana, con i gestori dei servizi, con gli enti locali e con le rappresentanze dei lavoratori è lo strumento fondamentale da utilizzare: Agenzia in questo senso è a disposizione e metterà in campo tutte le risorse di cui dispone".

Oltre alla rimodulazione delle corse secondo le esigenze dei territori l'Agenzia del TPL ha anche messo in campo altri interventi, tra cui la richiesta alla aziende di trasporto di provvedere alle opportune sanificazioni dei mezzi e l'utilizzo, laddove possibile, degli autobus doppi.