Tpl Lombardia, Boccia: abbiamo rispettato la costituzione

Cro/Ska

Roma, 7 feb. (askanews) - "Nutro il massimo rispetto per il Presidente Fontana e il rapporto istituzionale con la Regione Lombardia è improntato sulla leale collaborazione. Penso sia utile a tutti evitare polemiche rispetto alla norma regionale impugnata sul Tpl". Così il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, a margine dell'inaugurazione del Centro civico Ettore Peretti a Costermano del Garda. "Il Governo è guidato rigorosamente dalla carta costituzionale che abbiamo il dovere di attuare fino in fondo ed è un lavoro complesso e delicato che stiamo facendo tutti insieme. Regioni, città metropolitane e enti locali di ogni tipo. Sono sicuro che con l'approvazione della legge quadro sull'autonomia saranno più chiari i confini attuativi degli articoli della Costituzione che verranno rispettati parallelamente al 116. A partire dal 117 e arrivando sino al 119, evitando qualsiasi forma di centralismo sia statale che regionale. Nella vicenda del trasporto pubblico locale dell'area metropolitana di Milano abbiamo rispettato la Costituzione. Sono sicuro che troveremo la soluzione migliore in un clima di fiducia istituzionale che abbiamo il dovere di difendere a tutti i livelli. L'autonomia è attuazione del principio di sussidiarietà".