"Tra 10 anni 1,4 milioni di studenti in meno. Ma servono più prof e classi meno numerose"

·Contributor
·1 minuto per la lettura
(Photo: Pacific Press Pacific Press/LightRocket via Ge)
(Photo: Pacific Press Pacific Press/LightRocket via Ge)

“Nei prossimi dieci anni avremo 1,4 milioni di ragazzi in meno. Dobbiamo ridurre la numerosità delle classi, ridefinire il ridimensionamento degli istituti e svolgere una funzione di aumento del tempo scuola, sempre nel principio di autonomia” Sono le parole del ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi, durante l’audizione sulle linee programmatiche del suo Dicastero davanti alle Commissioni congiunte Istruzione del Senato e Cultura della Camera dei Deputati.

In rapporto alla diminuzione degli studenti, il ministro ritiene invece che in futuro ci debbano essere sempre più insegnanti. “Dobbiamo uscire anche dalle meccaniche lineari del rapporto studenti-docenti, perché abbiamo bisogno di mantenere i docenti, quindi in proporzione servono più docenti e dirigenti”, ha affermato Bianchi, che poi ha sottolineato come sia fondamentale ad oggi il ricambio generazionale nella categoria. “Bisogna programmare le uscite degli insegnanti: con l’Inps siamo riusciti ad avere per tempo le previsioni di uscita di quest’anno e dei prossimi 10 anni e ci vuole anno per anno la possibilità di reclutamento che tenga conto delle uscite per garantire continuità e stabilità nei processi di reclutamento. Inoltre la professione del docente va riconosciuta anche in termini salariali, servono carriere più articolate per i docenti e tutto il personale delle scuole” ha dichiarato.

A proposito della valorizzazione del mestiere di docente, Bianchi ha anche parlato dell’esigenza che questa categoria venga riconosciuta e stabilizzata. “Abbiamo il tema del transitorio: come recuperare coloro che hanno accumulato esperienza e che hanno bisogno di stabilità: su quasi 500 mila posti comuni, abbiamo oltre 200 mila docenti a tempo determinato con situazioni diverse: la cosa sbagliata e trattarli tutti allo stesso modo, sono persone con esperienze, titoli e esperienz...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli