Tra 30 anni potrebbero estinguersi i koala

estinzione koala

Estinzione dei koala entro il 2025? Secondo un rapporto ufficiale del governo la specie animale potrebbe estinguersi molto presto nel Nuovo Galles del Sud.

Koala in estinzione per il 2025

Nell’est australiano è partito l’allarme dopo la diffusione di un’indagine governativa. Secondo i dati ufficiali raccolti, senza un intervento tempestivo, nel Nuovo Galles del Sud i koala scompariranno entro 30 anni. L’habitat dei marsupiali è devastato a causa di eventi climatici, malattie e gli incendi dell’anno scorso in cui sono morti all’incirca 5mila koala.

L’indagine da cui è partita l’allarme, condotta da un Comitato Governativo, ha rilevato che le specie presenti erano 36.000 ma adesso questo numero sembra solo un ricordo. Per gli studi dell’ecologo Oisin Sweeney, ci sarebbero tra 15mila e 20mila koala. Tutti sono selvatici e nello stato del Nuovo Galles del Sud. “Già prima degli incendi – ha spiegato l’esperto -, i ranger ci informavano che i koala assistiti erano disidratati e malnutriti a causa della siccità, delle ondate di calore e della carenza di acqua”.

Le condizioni difficili dei Koala

Prima dell’incendio, i koala riversavano già in una situazione difficile a causa della siccità. A questo si aggiungono cambiamenti climatici ed incidenti per l’attraversamento delle strade ed attacchi di altri animali. Il tutto, aggravato anche dalla malattia della clamidia che provoca lesioni agli occhi e lesioni ai genitali. L’infezione può essere talmente devastante che può condurre gli esemplari fino alla morte.

La richiesta del WWF

Dopo la pubblicazione del rapporto, la filiale australiana del World Wilde Fund for Nature (WWF) ha chiesto un’azione al governo per modificare le leggi sulla bonifica dei luoghi dove si trovano a vivere i koala. Stuart Blanch, portavoce di WWF Australia, ha dichiarato: “Il governo del Nuovo Galles del Sud non è stato in grado di impedire che il nucleo dell’habitat del koala venga raso al suolo su terra privata o abbattuto nelle foreste statali costiere. Senza alberi, non ci sono koala”.

Nel 2018 il WWF ha pubblicato un rapporto che dimostrava come da quando il Native Vegetation Act è stato revocato nel 2017, il tasso di disboscamento delle foreste è stato triplicato per un totale di 8.194 ettari nello Stato dell’Australia settentrionale.