Tra addii e new entry, nuovo rimpasto in giunta Raggi

webinfo@adnkronos.com

Ancora cambiamenti nella giunta Raggi. La "'nuova fase politica'' del governo capitolino si apre con il ''rinnovamento'' in alcuni assessorati chiave: escono gli assessori alle Infrastrutture Margherita Gatta, al Patrimonio e Politiche abitative Rosalba Castiglione, alla Roma semplice Flavia Marzano e alla Scuola e Sociale Laura Baldassarre mentre entrano i neo assessori Valentina Vivarelli (Patrimonio e Politiche abitative), Veronica Mammì (Sociale), Pietro Calabrese promosso ai Trasporti al posto di Linda Meleo che passa ai lavori Pubblici. Ancora addii e new entry, quindi, a ormai oltre tre anni dall'insediamento della squadra pentastellata in Campidoglio. 

Particolarmente maledetta è stata in questi anni la casella del Bilancio alle prese con le grane di Atac e Ama, ma soprattutto con i pochi soldi in cassa. Primo a dire addio è stato Marcello Minenna, economista e professore alla Bocconi che si è dimesso in solidarietà con Carla Raineri, ex capo di gabinetto 'costretta' a lasciare dopo un parere dell'Anac sull'irregolarità della sua nomina e diventata, nel processo sulle nomine, grande accusatrice di Raggi, definita una ''zarina debole''. Tre gli assessori al Bilancio che hanno lasciato l'esecutivo capitolino: oltre a Minenna, anche Raffaele De Dominicis e Andrea Mazzillo.  

A cambiare più volte è stata pure la guida dell'assessorato all'Ambiente. Paola Muraro è andata via dopo aver ricevuto un avviso di garanzia per reati ambientali riferiti all'epoca in cui era consulente Ama, seguita poi dall'ex assessore Pinuccia Montanari che, a febbraio scorso, ha dato le sue dimissioni in polemica con la decisione della giunta di bocciare il bilancio 2017 di Ama. 

L'assessore all'Urbanistica Paolo Berdini nel febbraio 2017 ha lasciato dopo mesi di contrasto sullo Stadio della Roma a Tor di Valle e dopo aver definito ''impreparata'' la sindaca in un colloquio 'rubato' da La Stampa. E, ancora, se ne è andato dalla giunta, nel settembre 2017, Massimo Colomban, che era stato chiamato da Casaleggio e Grillo per la missione partecipate. A dire addio alla giunta sono stati anche, a maggio 2018, l'assessore al Commercio Adriano Meloni e l'assessore alle Partecipate Alessandro Gennaro.  

Negli ultimi mesi c'erano poi stati nuovi ingressi. Il 16 gennaio scorso Raggi ha nominato Antonio De Santis assessore alle Politiche delle risorse umane, al Personale scolastico e ai Servizi anagrafici mentre il 4 settembre scorso c'è stato un nuovo ingresso in giunta con la nomina di Laura Fiorini come neo assessore alle Politiche del Verde.