## Tra frustate e intolleranza, l'Indonesia è sempre meno laica -4-

Mos

Roma, 20 set. (askanews) - Non si potrà "insultare" il presidente o il vicepresidente, con buona pace della libertà di stampa e di pensiero. Anche perché il confine tra la critica e l'insulto è molto soggettivo e, facilmente, si potrà far passare la prima per il secondo. La "blasfemia", poi, verrà allargata come nozione, pur mantenendo la pena di cinque anni.

Insomma, la laica Indonesia si sta sempre più trasformando in uno stato islamico e il modello pare essere Aceh, piuttosto che altre zone più avanzate del Paese. Per ora nel codice penale la flagellazione non è contemplata. Ma, chissà, domani.