Tra privacy e cyber risk con il GDPR la polizza è d'obbligo

webinfo@adnkronos.com

Con il Regolamento UE 2016/679 e il cyber risk, ai rischi di risarcimenti e sanzioni fino a 20 milioni di euro o fino al 4% del fatturato, si aggiungono i pericoli derivanti da ransomware e data breach. Bernardi: "Ormai per le imprese la preoccupazione dei rischi sui dati supera quella per incendi e disastri naturali, e perciò è diventato cruciale disporre di un'adeguata copertura assicurativa". Convenzioni a beneficio degli iscritti a Federprivacy con Essebi Insurance Broker per la polizza di Argo e con Silvestri Broker per le polizze di Sara Assicurazioni  

Firenze, 14 novembre 2019 - Con l'introduzione del GDPR è operativo anche il relativo regime sanzionatorio, con multe fino a 20 milioni di euro o fino al 4% del fatturato annuo globale dei trasgressori, e l'art. 82 del nuovo testo prevede inoltre espressamente che "chiunque subisca un danno materiale o immateriale causato da una violazione del regolamento ha il diritto di ottenere il risarcimento del danno dal titolare del trattamento o dal responsabile del trattamento". 

E ai rischi che riguardano i dati in materia di privacy si aggiungono anche quelli relativi alle cyber estorsioni, che sempre più spesso vengono perpetrate attraverso virus come i "ransomware", e agli eventi di "data breach", che possono causare ingenti danni e interruzioni delle attività aziendali. Per questo il livello di allerta sul patrimonio informativo non è mai stato tanto elevato come oggi, come sottolinea Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy: 

"Ormai per le imprese la preoccupazione dei rischi sui dati supera quella per incendi e disastri naturali, e perciò è diventato cruciale disporre di un'adeguata copertura assicurativa sia per tutelarsi da eventi dannosi che possono colpire i dati aziendali, sia quando il management deve scegliere un DPO esterno o un consulente esperto in materia di privacy".  

Per fornire un servizio utile a tutti i propri iscritti, Federprivacy ha stabilito due specifiche convenzioni per poter attivare polizze "ad hoc": 

- Convenzione con Essebi Broker per la polizza Argo Assicurazioni a copertura dei rischi professionali derivanti dalle attività di consulenza in materia di protezione dei dati personali e dallo svolgimento del ruolo di Data Protection Officer. Gli associati che sono interessati ad attivare l'assicurazione o desiderano maggiori informazioni possono rivolgersi direttamente al broker scrivendo alla mail info@essebibroker.it o telefonando al numero +39 051-521283. 

- Convenzione con Silvestri Broker per la polizza Sara Assicurazioni a copertura dei rischi professionali derivanti dalle attività di consulenza in materia di privacy e dallo svolgimento del ruolo di DPO, nonchè per una specifica polizza a copertura dei rischi legati al cyber risk come quelli relativi a perdite derivate dalla mancata protezione dati, cyber estorsioni, e danni da interruzione di attività. Coloro che sono interessati ad attivare queste polizze o desiderano maggiori informazioni possono rivolgersi direttamente al broker scrivendo alla mail alessandra.silvestri@asilvestribroker.it o telefonando al numero +39 06-87782102. 

Poichè tutte le suddette polizze sono offerte dai rispettivi broker in base a specifiche convenzioni, si ricorda che sia per l'attivazione che ai fini della copertura in caso di sinistri è necessario essere regolarmente soci membri o sostenitori di Federprivacy, associazione professionale iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. 

Ufficio Stampa Federprivacy 

Email: press@federprivacy.it  

Web: www.federprivacy.org  

Twitter: @Federprivacy 

Mobile: +39 340 2893068